6 febbraio 2020 - 16:33

Tempo di lettura:

L'antropocene apre un futuro di controllo pieno dell'ambiente da parte dell'uomo o è l'estremo atto di presunzione del genere umano? Cosa accade se si insegna matematica ai detenuti?

A queste domande rispondono i libri arrivati nella biblioteca "Peppino Impastato" nel mese di febbraio.

Simon L. Lewis e Mark A. Maslin, Il pianeta umano

Il pianeta umano

Le nostre azioni hanno portato la Terra in una nuova epoca geologica, l'Antropocene. Per la prima volta nei quattro miliardi e mezzo di storia del nostro pianeta, una specie ne sta determinando il futuro. Per alcuni, l'Antropocene simboleggia un futuro di controllo superlativo dell'ambiente. Per altri, è la massima hybris, l'illusione di dominare la natura. Comunque la pensiate, appena sotto la superficie di questo termine scientifico un po' strano, Antropocene, troverete un entusiasmante miscuglio di scienza, filosofia, religione e politica collegato alle nostre paure piú grandi e alle nostre visioni utopistiche. Ricostruendo i nostri impatti sull'ambiente nel corso del tempo per capire quando gli esseri umani iniziarono a dominare la Terra, gli scienziati Simon Lewis e Mark Maslin ci mostrano in modo magistrale che cosa significa la nuova epoca per tutti noi. La storia, la scienza e la politica di una delle idee scientifiche piú importanti del nostro tempo ricostruite da due esperti di fama mondiale. Il racconto vertiginoso dell'azione umana sul sistema Terra e delle sue enormi ripercussioni sull'ambiente e sui modi in cui viviamo.

Claudio Marini, Matematica d'evasione. 20 facili lezioni da un'esperienza di insegnamento in carcere

Matematica d'evasione

Il detenuto non è un semplice studente, deve convivere quotidianamente con tanti pensieri allo stesso tempo: il senso di colpa per un errore, la tristezza per i figli che crescono lontano, la rabbia mista a nostalgia per un partner che vorrebbe avere accanto, il timore per l'avvicinarsi della sentenza di un giudice. Nasce così la necessità di tenere la testa altrove, lontano dalle ansie. Il teatro e un po' di attività fisica durante il giorno aiutano sicuramente, ma nella solitudine della cella serve altro. La matematica, nell'essenzialità degli strumenti richiesti (solo carta, penna e una fervida immaginazione), può fornire un vero e proprio momento di "evasione" per una persona costretta tra quattro mura. Questo libro, nato dall'esperienza di insegnamento dell'Autore nella Casa Circondariale di Siena, raccoglie e rielabora in forma originale i suggerimenti e le idee di grandi divulgatori scientifici in 20 facili lezioni. Dagli algoritmi che hanno cambiato il mondo agli inganni della statistica, le lezioni sono pensate per chiunque voglia affrontare i più complicati e meravigliosi problemi matematici e avvicinarsi alla matematica dei giganti.